Il progetto della Casa famiglia di Naitingou non si è certo concluso con la realizzazione dell’edificio, anzi, tanti altri piccoli e grandi passi ci aspettano per rendere autosufficiente la struttura e le attività ad essa correlate.

 

Uno di questi passi lo abbiamo fatto insieme alla Caritas Italiana.

Già dall’ormai lontano Maggio 2016, quando abbiamo iniziato la programmazione della realizzazione della Casa Famiglia, abbiamo contattato l’Ufficio Microprogetti Caritas Italiana presentando il nostro progetto.

A loro abbiamo chiesto la disponibilità a finanziare un piccolo impianto fotovoltaico che potesse permettere alla nuova struttura di essere indipendente ed autonoma sotto il profilo dell’energia elettrica.

Il progetto è da subito piaciuto e ci siamo dati appuntamento al termine della realizzazione della Casa Famiglia!

 

 

Così nella primavera  dello scorso anno ci siamo risentiti e con grande spirito di collaborazione hanno offerto il loro contributo (di € 3.700,00) che ha coperto per intero l’acquisto e l’installazione dell’impianto che oggi campeggia sul tetto (v. foto) sotto al quale i nostri bambini dormono, giocano, mangiano e…studiano.

Eh, sì: studiano per dare a loro stessi e alla comunità intera un presente e futuro migliore. Infatti studiano anche di notte grazie al nuovo impianto fotovoltaico!

Quindi ringraziamo di tutto cuore Caritas Italiana e  l’Ufficio Microprogetti per questo nuovo traguardo! Anche i nostri bimbi ringraziano!